Questo sito si avvale di cookie tecnici e di cookie analitici, anche di terze parti, necessari al funzionamento del sito. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.

Aristarco l'eliocentrista

By Unknown artist (17th century) (Atlas of Cellarius) [Public domain], via Wikimedia CommonsLa visione di Aristarco di Samo (310-230 a.C. circa) sul sistema dell'universo è riportata da Archimede. "L'universo," egli dice, "è considerato dalla maggior parte degli astronomi una sfera il cui centro è il centro della terra e il cui raggio è la distanza tra la terra e il sole. Ma Aristarco di Samo rifiuta questa opinione. Secondo lui, l'universo è molto più grande; egli suppone che il sole sia immobile, come anche le stelle, ed egli crede che la terra giri intorno al sole come a un centro, e che la grandezza della sfera delle stelle fisse, il cui centro è quello del sole, è tale che la circonferenza del circolo descritto dalla terra è in proporzione alla distanza delle stelle fisse come il centro di un cerchio lo è alla sua superficie".

Fonte:
Rivista Popular Science, Bonnier Corporation, febbraio 1904