Questo sito si avvale di cookie tecnici e di cookie analitici, anche di terze parti, necessari al funzionamento del sito. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.

Perché le premesse si scrivono alla fine

Doubt and certainty by Mister KhaAvrei potuto scrivere questa premessa all'inizio ma non l'ho fatto... perché in effetti è solo scrivendo e interagendo che, poi, in qualche modo emergono finalmente le ragioni di un lavoro che, seppur mi rendo conto, sono state sempre presenti, non erano di immediata chiarezza all'autore stesso. Dunque, innanzitutto: le passioni. Due: filosofia (soprattutto antica, credo che sia emerso chiaramente) e informatica. La prima mi ha aiutato e mi aiuta moltissimo a comprendere la seconda... e, dato che la mente dell'essere umano funziona anche per analogie, più o meno legittime, ebbene, la mia (mente) passa dall'una all'altra materia così, senza soluzione di continuità. Una cosa è molto importante (nonché doveroso) chiarire: non c'è nulla di scientifico in tutto questo. Le analogie che faccio potrebbero anche essere legittime, ma non è affatto detto che lo siano. Nè pretendono di esserlo. Mi faccio guidare molto dalla bellezza di alcune delle immagini e dei collegamenti che ogni tanto così, spontaneamente emergono: sì insomma il mio è un criterio spesso estetico (lo so, ho una strana concezione di "estetica" e di "bellezza") e molto, molto personale, derivato da e profondamente radicato nei miei studi e interessi. La scienza, o la eventuale legittimità di quello che scrivo, sono un altro discorso. Molto più serio, e che qui non è possibile fare. Nè mi interessa fare.
Questa premessa era, ripeto, doverosa, per chiarire e determinare un confine: le mie sono spesso "analogie creative" (per usare il titolo di un bellissimo libro di Douglas Hofstadter), e qui si fermano.
In ogni caso, se le mie immagini piacciono, buona lettura!